GDPR: siete pronti ?

GDPR: siete pronti ?

EU General Data Protection Regulation (GDPR) è il cambiamento più importante in ambito di regolamento della privacy negli ultimi 20 anni.

Siete preparati per affrontarlo?

 

Regolamento Europeo sulla privacy

«In inglese si parla di “privacy”, ma è fuorviante. Il regolamento fa riferimento a dati riferibili a persone identificate o identificabili in possesso della Pubblica Amministrazione per la sua finalità istituzionale. Dati che devono essere trattati nei limiti delle funzioni dell’ente, il quale avrà anche l’obbligo di proteggere quei dati. E dunque non stiamo parlando di privacy, ma di un dovere d’ufficio, prima ancora che della tutela di un diritto del cittadino».

Mancano meno di 240 giorni alla data in cui diventerà operativo il regolamento europeo sulla protezione dei dati, meglio noto come GDPR.

Nonostante siano passati quasi due anni dalla sua pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, enti pubblici e imprese sembrano muoversi a rilento. 

La ricerca condotta da ESET e IDCI mostra come le aziende private, in particolare le PMI, sino in forte ritardo sul GDPR: quasi il 78% dei responsabili IT delle aziende coinvolte non ha compreso chiaramente l’impatto della nuova normativa o non ne è a conoscenza.

Tra quelle che conoscono il GDPR, solo il 20% afferma di essere già conforme, mentre il 59% si sta adeguando e il 21% ammette di non essere a norma.

Anche sul fronte pubblico, la situazione non sembra migliorare. Proprio con l’intento di fotografare la situazione esistente, il CSI Piemonte ha organizzato il workshop “Privacy: siamo pronti al nuovo regolamento europeo?”. 

Quella della sicurezza è solo una delle molteplici sfide che pone il regolamento europeo, ma è forse quella più critica. Lo scenario di partenza, infatti, non è particolarmente roseo. Il Rapporto Clusit 2017 indica il 2016 come l’anno peggiore di sempre in termini di evoluzione delle minacce Cyber e la tendenza non sembra migliorare.

Perchè rischiare di arrivare impreparati alla nuova normativa?

INIZIA OGGI A PROTEGGERE TE STESSO, LA TUA AZIENDA E I TUOI CLIENTI.